Armando Caligiuri, elettroni in movimento
Benvenuti sul mio sito, novità e aggiornamenti dagli elettroni in movimento. Pagina dedicata alla sismologia e con sismogramma online.
      Home     Elettronica     Informatica      Radiantismo           Chi sono          Contatti
                                                
                                                                                                    


Benvenuti nella pagina del mio sito dedicato alla sismologia.
Tramite questa pagina potete visualizzare i sismogrammi in tempo reale prodotti dal mio sismografo installato nel territorio della provincia di Crotone.

La scelta di pubblicare una tal pagina, è dovuta alla consapevolezza di essere nato e di vivere in una terra dove la pericolosità sismica è ai massimi livelli.

Infatti l' Italia è sismicamente attiva, ma soprattutto la Calabria, e in questo caso specifico il marchesato crotonese, fà parte di una zona di scontro tra la placca africana e la placca europea, esso si trova su una piccola piattaforma in movimento relativo verso sud-est chiamata "arco calabro peloritano" la quale è delimitata a nord dalla linea tettonica di Sangineto e a sud dalla linea tettonica di Taormina.

Il marchesato crotonese sottoposto da centinaia di migliaia di anni alla pressione generata dallo scontro tra le placche è attualmente in sollevamento, ed è bordato da varie faglie sismiche
, infatti in tempi passati non sono mancati terremoti distruttivi tra i quali quelli del Giugno 1638 (6,9 di magnitudo) e del Marzo 1832 (6,6 di magnitudo). Il territorio ha comunque risentito di altri eventi sismici distruttivi avvenuti in zone limitrofe, tipo la sequenza sismica del 1783, il terremoto di Rossano del  1836 e il terremoto di Reggio Calabria-Messina del 1908.

Da quì la scelta obbligatoria di conoscere il più possibile un nemico subdolo, che ci può attaccare in qualsiasi momento senza preavviso e la decisione di dotarsi di uno strumento di monitoraggio continuo, in modo da cogliere i possibili segnali precursori.

Il sismografo da me autocostruito, è costituito da un pendolo con un peso alla estremità bassa, esso, coi sui micrometrici movimenti genera un
segnale elettrico (tramite un solenoide immerso in un campo magnetico), il quale opportunamente amplificato e filtrato, è successivamente convertito in un segnale digitale tramite un convertitore A/D ed elaborato da un software su pc.
Il software provvede ad elaborare il segnale digitale, a generare i sismogrammi e a pubblicarli sul sito con la cadenza prevista.


Un' altra forma di monitoraggio è quello di elaborare e visualizzare tramite un' analizzatore di spettro i segnali ULF (ultra low frequency) e VLF (very low frequency) amplificati da un' opportuno ricevitore, anche in questo caso da me progettato ed autocostruito, tutto questo in modo da cogliere possibili segnali precursori , che si manifestano con disturbi ed impulsi, riconoscibili da un' occhio esperto.
Sottolineo che i segnali precursori, secondo la varia documentazione raccolta in rete, non sono mai mancati nei terremoti calabresi, e possono
dare un preavviso da alcuni minuti ad alcuni giorni prima che si verifichi l' evento sismico.

Per visualizzare il sismogramma più recente fare click su questo link.





                      
                                           
Armando Caligiuri, Electronic senior expert, electronic and I.T. maintainer, I.T. consultant.      e-mail: info@armandocaligiuri.it
  Creato e mantenuto da Armando Caligiuri, (C) 2017, V.1.0.0